Che cosa fa la passatella

Quando non c’era TV, internet o altri intrattenimenti moderni il tempo tra amici si passava in compagnia, parlando e raccontando storie, accompagnando il tutto con un sorso di vino, tipico nettare pugliese. Per dare un po’ di brio ulteriore c’era un gioco da osteria, ancora diffuso e tramandato di generazione in generazione, la passatella. All’epoca, sebbene si conoscessero gli effetti del bere troppo alcool, non si faceva tanto caso al bere moderatamente, e in un giorno di festa poteva accadere anche questo…

Corriere delle Puglie del 25/01/1916, p. 4

Ricordo a tutti che l’alcool non è un gioco, bevete moderatamente e non mettevi alla guida dopo aver bevuto alcolici.

Fonti consultate

Corriere delle Puglie del 25/01/1916, p. 4

Precedente Il delitto di un marito degenerato Successivo I santermani "miracolati" dalla Madonna degli Angeli di Cassano