Il cognome Labarile, quanto santermano?

Ci sono diversi cognomi che possiamo definire “santermani“, cioè talmente diffusi tra giovani anziani che potremmo pensare che questi abbiano sempre calcato le strade del nostro paese.
Chi è abituato a leggere le pagine di Santeramo Genealogia in Colle invece sa che le cose più le si guarda lontano e più sorprese riservano.
Più si va lontano nel tempo e meno erano gli abitanti del nostro paese. Col tempo e l’agevolazione degli spostamenti è stato più semplice relazionarsi con persone di paesi vicini, portando a matrimoni fra persone nate in città diverse. Così a Santeramo man mano sono approdati nuovi cognomi che poi si sono ben integrati.

Presenza del cognome Labarile negli elenchi telefonici degli anni novanta
Atto di morte di Lorenzo Labarile (1739-1819)

Andando a ritroso mi sono quindi reso conto, casualmente direi, che Labarile, uno dei cognomi attualmente più diffusi, è arrivato a Santeramo prima del 1700.
Tale affermazione arriva dall’incrocio di due fonti.
Un paio di anni fa ho potuto consultare, e fotografare, una parte del catasto onciario del 1752, compresi gli indici che ho poi trascritto in forma tabellare in un Foglio di Calcolo su Google Drive.
Tra gli oltre 900 “fuochi“, che potete immaginare come nuclei familiari allargati anche a domestici e ospiti, non troviamo traccia di alcun Labarile, ma per una questione di sola scrittura troviamo questa famiglia riportata come Labbarile, con due b. Ci sono 6 fuochi il cui capofamiglia si chiama Labbarile.

NOME COGNOME Mestiere ETA’ nel 1752 Anno di nascita (stima)
Giovanni Labbarile Massaro 67 1685
Giuseppe Labbarile Bracciale 27 1725
Michele Labbarile Bracciale 42 1710
Pasquale Labbarile Bracciale 24 1728
Salvatore Labbarile Bracciale 43 1709
Vit’Angelo Labbarile Bracciale 47 1705

La seconda fonte consiste nell’albero genealogico che ho realizzato cercando di collegare più famiglie possibili consultando i dati del portale pubblico “Antenati“, progetto del Ministero dei Beni Culturali, ed integrando le informazioni con quelle pubblicate da altri portali di ricerca genealogica, come Ancestry o MyHeritage.
E così, cercando nel mio albero genealogico, trovo che sono presenti alcuni individui col cognome Labarile, di cui una Grazia Labarile (1751-?) e un Lorenzo Labarile (1739-1819), figlio di Michele Labarile indicato nel catasto onciario, di cui sopra trovate l’atto di morte.
Oltre i Labarile capifamiglia, quindi maschi, occorre stimare altrettante Labarile mogli in altre famiglie.
Il numero esiguo di famiglie presenti a Santeramo in quel periodo e l’elevata natalità mi porta a pensare che i primi rappresentati della famiglia Labarile si siano stabiliti in paese circa 3 generazioni prima, cioè in un periodo ipotetico di metà seicento. Non è detto il Giovanni Labarile nato nel 1685 circa sia stato il primo a Santeramo, ma potrebbe far parte della prima famiglia, di cui gli altri membri erano già deceduti a metà settecento.

Per concludere: ma il cognome Labarile cosa significa? Contrariamente a quel che si può immaginare non è direttamente derivato dal contenitore cilindrico in legno.
Il cognome Labarile deriva da un toponimo, cioè dal nome di una località. Si tratta di Barile, in provincia di Potenza, a circa 120 km da Santeramo. Ma questo non significa che prima di venire a Santeramo la famiglia Labarile provenisse direttamente da Barile, può essersi prima fermata prima in altri paesi.

Se mi sapete dire altro a riguardo sono sempre aperto al confronto e accettar consigli.

Precedente La cartolina di Nunzio Ciccarone, prigioniero in Egitto