I ragazzi del coro per Sant’Erasmo 1888

La festa di Sant’Erasmo, che come ogni anno cade il 2 giugno, è sempre stata oggetto di attenzione non solo dei santermani, ma anche dei forestieri. Molto prima che il 2 giugno diventasse una festività nazionale, con la coincidenza della Festa della Repubblica, la città di Santeramo celebrava il suo patrono con musiche e canti, che nel 1888 colpirono particolarmente il giornalista del Corriere delle Puglie.

Corriere-delle-Puglie

virgolette-aperte


Artisti minuscoli

Santeramo 4
La conosciuta festività, che si celebra in Santeramo in Colle per glorificare il Santo che cade nel 2 Giugno, si è distinta in questo anno per una pregiata musica composta e diretta dall’egregio Maestro Signor Filippo Cortese dimorante in Acquaviva. Il pubblico n’è rimasto assai soddisfatto non solo, ma lietamente sorpreso allo apparire in orchestra di un dieci vispi ragazzi, che con le loro piccole voci mirabilmente intonate aggiunsero pregio all’armonia degl’Inni e destarono viva ammirazione. – Le nostre congratulazioni all’esimio Maestro.

tratto e adattato dal Corriere delle Puglie del 07/06/1888, p. 2
virgolette-chiuse

Precedente Le fontane Successivo Takashi Kinoshita, maestro di karate