Furto con scalata

Oltre un secolo fa la carta stampata locale riportava, allora come oggi, piccoli fatti di cronaca, annotando i dati delle persone coinvolte. Di questo tentato furto non ho trovato altre informazioni per avere un quadro più ampio, ma lo ripubblico con la speranza di chiarire in futuro lo scenario in cui si inquadrava la vicenda.

Corriere delle Puglie del 07/02/1900, p. 3

Corriere Giudiziario
Tribunale Penale di Bari

Udienza del 1 febbraio 1900

V. Presidente, Eustacchio Calcagni. Giudici Gustavo De Santis, Filippo Tassoni – P. M. Michele Germano, – V. Cancelliere Antonio Pepe.
Pasquale Tangorra di Luigi Tangorra da Santeramo, imputato di mancato furto qualificato con scalata e scasso a danno di Michele Perniola, in Santeramo a 9 luglio 1898. Difeso dallo avv. Nicola Bavaro, assoluto per non provata reità.

tratto e adattato dal Corriere delle Puglie del 07/02/1900, p. 3

Fonti consultate

Corriere delle Puglie del 07/02/1900, p. 3

Precedente Tony Simone, il tenore molto apprezzato in America Successivo Il medico e il commerciante derubati