Famiglia Putignano-Plantamura in America

Qualche mese fa fui contattato da un signore statunitense, Doug, in cerca di informazioni riguardo gli antenati di sua moglie, di origine italiana. Il nonno di sua moglie si chiamava Antonio Putignano, nato a Santeramo il giorno 1 gennaio 1888 da una coppia di contadini.
Michael Putignano, figlio di Antonio Putignano e suocero di Doug, ha attualmente 94 anni. Un altro figlio di Antonio, leggermente più giovane, si chiama William Putignano, che adorava da giovane cuocere al forno.

Scheda di registrazione di Antonio Putignano alle liste di leva della Prima Guerra Mondiale
Scheda di registrazione di Antonio Putignano alle liste di leva della Prima Guerra Mondiale

Antonio Putignano lasciò l’Italia da giovane, avventurandosi come altri italiani in quel periodo verso l’America intorno al 1906. Svolse il lavoro di carpentiere. Qui il 5 giugno 1917 si arruolò come soldato e combattè nella Prima Guerra Mondiale con l’esercito americano, ottenendo la cittadinanza. Dopo il congedo tornò in Italia. tramite amici comuni conobbe Anna Plantamura, acquavivese, che poi sposò il 9 ottobre 1920 ad Acquaviva. In questo periodo Antonio Putignano risultava svolgere la professione di falegname. Dopo qualche mese lasciarono l’Italia per stabilirsi in America. Qui Antonio continuò a fare il carpentiere, come risulta dal censimento del 1940.

Antonio Putignano
Antonio Putignano

La settimana scorsa Doug mi ha inviato questo articolo in cui sono proprio riportate le parole di Anna Plantamura che ricorda il suo arrivo negli Stati Uniti d’America. Nell’articolo originale la signora viene indicata con il cognome del marito. Nella traduzione ho preferito reinserire i cognomi come riferiti all’anagrafe.

Immigrati in America
Immigrati in America

Viaggio di nozze

immigrants to americaAnna Plantamura giunse negli Stati Uniti come una giovane sposa. “Avevo 19 anni quando sposai mio marito“, dice.
La residente di Westwood ha spiegato che suo marito, Antonio Putignano, era un soldato che combattè nella Prima Guerra Mondiale e, quando fu congedato, andò in Italia in visita ad alcuni parenti.
Ci fecero conoscere degli amici“, afferma la signora Putignano.
Un mese dopo, la giovane coppia si sposò nella città natale della sposa, ad Acquaviva delle Fonti, nella parte sud dell’Italia. Era l’ottobre del 1920.
Dopo che eravamo sposati da tre mesi, venimmo qui. Abbiamo naviga tra i 10 e 12 giorni in nave. Siamo arrivati a bordo della Andrea Doria, quella che affondò“, fa notare.
La signora Putignano ha spiegato che lei non si sottopose ad alcuna ispezione richiesta per gli immigrati ad Ellis Island. “Andai a Napoli al Consolato Americano e divenni lì una cittadina americana“, dice.
Le sue emozioni iniziali riguardo il vedere il simbolo della libertà erigersi a testa alta per la gente che entrava a New York Harbor sono spiegate in questa frase, “Ero così eccitata, che piansi. Ogni volta che vedo la Statua della Libertà, le dico grazie per avermi portata qui“.

tradotto e adattato da un articolo di giornale gentilmente inviatomi da Doug Horan

Come detto prima, William Plantamura adorava cuocere al forno, avendo imparato dalla madre Anna Plantamura. Quest’ultima aveva imparato dalla sua rispettiva madre, che lavorava in una osteria della sua città natale, suppongo Acquaviva. La tradizione in cucina si è tramandata fino alla moglie di Doug, con le ricette passate a voce, “una manciata di questo, una manciata di quello“.

Antonio Putignano e il figlio Michael Putignano nel 1924 circa
Antonio Putignano e il figlio Michael Putignano nel 1924 circa
Il suocero di Doug, Michael Putignano, è un musicista che suona la tromba. Ha imparato a suonarla come autodidatta e la continua a suonare anche ora che ha 94 anni, per lo pù in occasioni religiose nella sua chiesa di appartenenza. E’ stato abilissimo ad imparare da solo a conoscere molti strumenti musicali e a suonarli.
L’antenato Antonio Putignano è scomparo nel 1969 a Bergen, nel New Jersey, una cittadina in cui hanno vissuto molti emigrati santermani. Anna Plantamura nel 2000 a Montgomery, Texas, alla veneranda età di 99 anni. E’ incredibile pensare come predisposizioni e tradizioni siano passate di generazione in generazione, da un lato all’altro del mondo.
Famiglia Putignano - Plantamura
Famiglia Putignano – Plantamura

Ringrazio Doug Horan per le informazioni fornite riguardo la storia dei nostri antenati santermani.

Precedente La cartolina romantica del 1962 Successivo I cento anni di Nicola Netti